AIAFF

Corso licenza europea - articolo

Il macchinista ferroviario – perché seguire il corso

Chi è il Macchinista ferroviario?

La professione del macchinista ferroviario è una delle più antiche, si sviluppa infatti contemporaneamente alla nascita della locomotiva ferroviaria. All’epoca il macchinista era chiamato dagli altri ferrovieri “Maestro” ed espletava tutte le operazioni necessarie al funzionamento delle macchine per trazione a vapore.
La sua storia professionale coincide dunque con l’evoluzione tecnologica delle infrastrutture e dei mezzi ferroviari e accompagna la storia sociale e lo sviluppo del Paese.

Competenze e attività del Macchinista ferroviario

Oggi il Macchinista è un tecnico specializzato, è una persona formata, con competenze certificate e con comprovate capacità operative.  Il macchinista è colui che autorizzata a condurre in modo autonomo, responsabile e sicuro i treni, le locomotive, i locomotori di manovra, i treni adibiti a lavori, i veicoli ferroviari adibiti alla manutenzione e i treni per il trasporto di passeggeri e di merci per ferrovia. Le sue attività professionali comprendono anche la verifica della funzionalità delle unità di trazione. Nelle sue competenze professionali rientra anche la verifica della funzionalità delle unità di trazione e la ricerca di soluzioni tecniche immediate e la segnalazione di anomalie più gravi.

Come si diventa Macchinista ferroviario?

La condotta dei treni è l’attività di sicurezza che prevede il movimento di treni, locomotori, locomotori di manovra, treni adibiti a lavori, veicoli ferroviari adibiti alla manutenzione, circolanti in regime di treni, sull’Infrastruttura Ferroviaria Nazionale. Per diventare macchinista ferroviario occorre formarsi e acquisire delle certificazioni adeguate.

Il corso di Licenza Comunitaria rappresenta il primo step per intraprendere il lavoro di conduzione dei locomotori e dei treni nelle diverse Imprese Ferroviarie autorizzate a circolare nel sistema ferroviario nazionale.
La Licenza Europea di Condotta (“patente del macchinista”) è il documento personale che identifica il macchinista e l’autorità competente che lo rilascia (Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria) e riporta la durata di validità.

La Licenza attesta che il titolare soddisfa le condizioni minime per requisiti medici (fisici e psicologici), formazione scolastica di base e competenza professionale generale.

Cosa si può fare dopo aver conseguito la Licenza?: Il Certificato Complementare Armonizzato

Per diventare Agente di Condotta, una volta ottenuta la Licenza è necessario conseguire il Certificato Complementare Armonizzato (CCA).
Il CCA è quindi l’ultimo step da fare per acquisire tutte le competenze specialistiche necessarie per la conduzione dei treni, in particolare:

Conoscenza degli Itinerari: standard di competenze teoriche e pratiche relative alle linee e agli impianti esercite dall’Impresa Ferroviaria, annotate sul Certificato Complementare, che l’agente deve possedere e mantenere nel tempo.
Conoscenza dei veicoli: standard di competenze teoriche e pratiche relative alle Unità di Trazione, utilizzate dall’Impresa Ferroviaria, annotate sul Certificato

Completati tutti gli step formativi si acquisisce il ruolo professionale di “Addetto alla condotta delle Unità di Trazione e dei treni sul sistema Ferroviario Nazionale”.

Il corso Aiaff - Licenza Europea di Condotta

Perché seguire il Corso di Licenza europea di condotta?

Oggi vi sono grandi opportunità di lavoro per i giovani diplomati in materie tecniche nel mondo delle Imprese Ferroviarie: è in atto un ricambio generazionale consistente che coincide con l’affermarsi di nuove Imprese Ferroviarie nel mercato europeo del trasporto ferroviario in continua evoluzione.
Il corso persegue il conseguimento della Licenza Europea di Condotta, la “patente del macchinista” valida su tutto il territorio dei Paesi UE.
Conseguita la Licenza si aprono molteplici occasioni di lavoro presso le oltre 50 (ad oggi) Imprese Ferroviarie con Certificato di Sicurezza, autorizzate a circolare sull’Infrastruttura Ferroviaria Nazionale, nonché presso quelle degli altri Paesi UE.
Presso l’Impresa Ferroviaria dovrà completare la sua formazione professionale con l’acquisizione del Certificato Complementare Armonizzato (che indica l’infrastruttura sulla quale il titolare è autorizzato a condurre, nonché i veicoli che il titolare è autorizzato a condurre).

Perché scegliere Aiaff?

Qualità ed esperienza: gli Istruttori/Esaminatori di Aiaff sono Certificati ANSF e vantano una comprovata esperienza professionale ferroviaria in Italia ed all’estero in vari settori.

Un collegamento con il mondo del lavoro: AIAFF è parte del Gruppo Generazione Vincente S.p.A., Agenzia per il Lavoro, attiva, da sempre, nell’ambito della somministrazione, della ricerca e selezione. I discenti dei corsi Aiaff verranno quindi orientati al meglio per poter agevolare il loro ingresso nel mondo del lavoro ferroviario.

.

Se desideri acquisire maggiori informazioni sul Corso di Licenza europea CLICCA QUI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi