Quadro Normativo

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO DEL CDF AIAFF

AIAFF monitora continuativamente le fonti normative, tenendo sotto controllo costante l’evoluzione della normativa d’interesse, attraverso la consultazione dei siti ufficiali delle fonti normative europee e nazionali, tra i quali, di particolare e specifico interesse sono:

 

QUADRO  NORMATIVO CONTESTO FERROVIARIO EUROPEO

(fonte Sito ANSFISA 02/2022)

 

NORMATIVA EUROPEA:

1_DECISIONI:

  • Decisione di esecuzione (UE) 2018/1614 della Commissione, del 25 ottobre 2018, che stabilisce le specifiche per i registri dei veicoli di cui all’articolo 47 della direttiva (UE) 2016/797 del Parlamento europeo e del Consiglio e che modifica e abroga la decisione 2007/756/CE della Commissione
  • Decisione delegata (UE) 2017/1474 della Commissione, dell’8 giugno 2017, che integra la direttiva (UE) 2016/797 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda gli obiettivi specifici per l’elaborazione, l’adozione e la revisione delle specifiche tecniche di interoperabilità
  • Decisione di esecuzione (UE) 2015/2299 della Commissione del 17 novembre 2015, che modifica la decisione 2009/965/CE per quanto riguarda un elenco di parametri aggiornato da applicare per classificare le norme nazionali
  • 2012/226/UE: Decisione della Commissione, del 23 aprile 2012, relativa alla seconda serie di obiettivi comuni di sicurezza per quanto riguarda il sistema ferroviario
  • 2011/665/UE: Decisione di esecuzione della Commissione, del 4 ottobre 2011, relativa al registro europeo dei tipi di veicoli ferroviari autorizzati
  • 2011/155/UE: Decisione della Commissione, del 9 marzo 2011, riguardante la pubblicazione e la gestione del documento di riferimento di cui all’articolo 27, paragrafo 4, della direttiva 2008/57/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa all’interoperabilità del sistema ferroviario comunitario
  • 2010/713/UE: Decisione della Commissione, del 9 novembre 2010, concernente i moduli per le procedure di valutazione della conformità, dell’idoneità all’impiego e della verifica CE da utilizzare per le specifiche tecniche di interoperabilità adottate nell’ambito della direttiva 2008/57/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
  • 2009/965/CE: Decisione della Commissione, del 30 novembre 2009, riguardante il documento di riferimento di cui all’articolo 27, paragrafo 4, della direttiva 2008/57/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa all’interoperabilità del sistema ferroviario comunitario
  • 2009/460/CE: Decisione della Commissione, del 5 giugno 2009, relativa all’adozione di un metodo di sicurezza comune per la valutazione di realizzazione degli obiettivi in materia di sicurezza, di cui all’articolo 6 della direttiva 2004/49/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
  • 2007/756/CE: Decisione della Commissione, del 9 novembre 2007, che adotta una specifica comune per il registro di immatricolazione nazionale di cui all’articolo 14, paragrafi 4 e 5, delle direttive 96/48/CE e 2001/16/CE

 

  • 2_DIRETTIVE:
  • Direttiva (UE) 2016/2370 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 dicembre 2016, che modifica la direttiva 2012/34/UE per quanto riguarda l’apertura del mercato dei servizi di trasporto ferroviario nazionale di passeggeri e la governance dell’infrastruttura ferroviaria
  • Direttiva (UE) 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 maggio 2016, sulla sicurezza delle ferrovie
  • Direttiva (UE) 2016/797 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 maggio 2016, relativa all’interoperabilità del sistema ferroviario dell’Unione europea
  • Direttiva 2012/34/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 novembre 2012, che istituisce uno spazio ferroviario europeo unico
  • Direttiva 2008/57/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 giugno 2008, relativa all’interoperabilità del sistema ferroviario comunitario (rifusione)
  • Direttiva 2007/59/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2007, relativa alla certificazione dei macchinisti addetti alla guida di locomotori e treni sul sistema ferroviario della Comunità
  • Direttiva 2004/49/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 29 aprile 2004 relativa alla sicurezza delle ferrovie comunitarie e recante modifica della direttiva 95/18/CE del Consiglio relativa alle licenze delle imprese ferroviarie e della direttiva 2001/14/CE relativa alla ripartizione della capacità di infrastruttura ferroviaria, all’imposizione dei diritti per l’utilizzo dell’infrastruttura ferroviaria e alla certificazione di sicurezza

 

  • 3_RACCOMANDAZIONI:
  • Raccomandazione (UE) 2019/780 della Commissione, del 16 Maggio 2019, sulle modalità pratiche per il rilascio delle autorizzazioni di sicurezza ai Gestori delle Infrastrutture
  • Raccomandazione della Commissione, del 18 luglio 2018, relativa agli orientamenti per l’attuazione armonizzata del sistema europeo di gestione del traffico ferroviario nell’Unione (C/2018/4072)
  • 2014/897/UE: Raccomandazione della Commissione, del 5 dicembre 2014, sugli aspetti relativi alla messa in servizio e all’uso di sottosistemi strutturali e veicoli a norma delle direttive 2008/57/CE e 2004/49/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
  • 2014/881/UE: Raccomandazione della Commissione, del 18 novembre 2014, relativa alla procedura per dimostrare il livello di conformità delle linee ferroviarie esistenti ai parametri fondamentali delle specifiche tecniche di interoperabilità

 

  • 4_REGOLAMENTI:
  • Regolamento (UE) 2020/698 del Parlamento europeo e del Consiglio del 25 maggio 2020 recante misure specifiche e temporanee in considerazione dell’epidemia di Covid?19 con riguardo al rinnovo o alla proroga di taluni certificati, licenze e autorizzazioni e al rinvio di talune verifiche e attività formative periodiche in taluni settori della legislazione in materia di trasporti
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2020/387 della Commissione del 9 marzo 2020 che modifica i regolamenti (UE) n. 321/2013, (UE) n. 1302/2014 e (UE) 2016/919 della Commissione per quanto riguarda l’estensione dell’area d’uso e le fasi di transizione
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2019/779 della Commissione, del 16 maggio 2019, che stabilisce disposizioni dettagliate su un sistema di certificazione dei soggetti responsabili della manutenzione dei veicoli a norma della direttiva (UE) 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio e che abroga il regolamento (UE) n. 445/2011 della Commissione
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2019/777 della Commissione, del 16 maggio 2019, relativo alle specifiche comuni per il registro dell’infrastruttura ferroviaria e che abroga la decisione di esecuzione 2014/880/UE
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2019/250 della Commissione, del 12 febbraio 2019, relativo ai modelli di dichiarazioni e di certificati «CE» per i sottosistemi e i componenti di interoperabilità ferroviari, relativo al modello di dichiarazione di conformità a un tipo di veicolo ferroviario autorizzato e alle procedure «CE» di verifica dei sottosistemi conformemente alla direttiva (UE) 2016/797 del Parlamento europeo e del Consiglio e che abroga il regolamento (UE) n. 201/2011
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2018/764 della Commissione, del 2 maggio 2018, relativo ai diritti e ai corrispettivi pagabili all’Agenzia dell’Unione europea per le ferrovie e alle condizioni di pagamento
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2018/763 della Commissione, del 9 aprile 2018, che stabilisce le modalità pratiche per il rilascio dei certificati di sicurezza unici alle imprese ferroviarie a norma della direttiva (UE) 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio e che abroga il regolamento (CE) n. 653/2007 della Commissione
  • Regolamento delegato (UE) 2018/762 della Commissione, dell’8 marzo 2018, che stabilisce metodi comuni di sicurezza relativi ai requisiti del sistema di gestione della sicurezza a norma della direttiva (UE) 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio e che abroga i regolamenti della Commissione (UE) n. 1158/2010 e (UE) n. 1169/2010
  • Regolamento delegato (UE) 2018/761 della Commissione, del 16 febbraio 2018, che istituisce metodi comuni di sicurezza per la supervisione da parte delle autorità nazionali preposte alla sicurezza in seguito al rilascio di un certificato di sicurezza unico o di un’autorizzazione di sicurezza a norma della direttiva (UE) 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio e che abroga il regolamento (UE) n. 1077/2012 della Commissione
  • Regolamento di esecuzione (UE) 2018/545 della Commissione, del 4 aprile 2018, che stabilisce modalità pratiche per la procedura di autorizzazione dei veicoli ferroviari e la procedura di autorizzazione dei tipi di veicoli ferroviari a norma della direttiva (UE) 2016/797 del Parlamento europeo e del Consiglio
  • Regolamento (UE) 2016/2338 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 14 dicembre 2016, che modifica il regolamento (CE) n. 1370/2007 relativamente all’apertura del mercato dei servizi di trasporto ferroviario nazionale di passeggeri
  • Regolamento (UE) 2016/796 del Parlamento europeo e del Consiglio dell’11 maggio 2016 che istituisce un’Agenzia dell’Unione europea per le ferrovie e che abroga il regolamento (CE) n. 881/2004
  • Regolamento (UE) n. 1315/2013del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2013, sugli orientamenti dell’Unione per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti e che abroga la decisione n. 661/2010/UE
  • Regolamento di esecuzione (UE) n. 402/2013 della Commissione, del 30 aprile 2013, relativo al metodo comune di sicurezza per la determinazione e valutazione dei rischi e che abroga il regolamento (CE) n. 352/2009
  • Regolamento (UE) n. 1078/2012 della Commissione, del 16 novembre 2012, relativo a un metodo di sicurezza comune per il monitoraggio che devono applicare le imprese ferroviarie, i gestori dell’infrastruttura che hanno ottenuto un certificato di sicurezza o un’autorizzazione di sicurezza e i soggetti responsabili della manutenzione
  • Regolamento (UE) n. 445/2011 della Commissione, del 10 maggio 2011, relativo ad un sistema di certificazione dei soggetti responsabili della manutenzione di carri merci e che modifica il regolamento (CE) n. 653/2007
  • Regolamento (UE) n. 1169/2010 della Commissione, del 10 dicembre 2010, concernente un metodo di sicurezza comune per la valutazione della conformità ai requisiti per ottenere un’autorizzazione di sicurezza per l’infrastruttura ferroviaria
  • Regolamento (UE) n. 1158/2010 della Commissione, del 9 dicembre 2010, relativo a un metodo di sicurezza comune per valutare la conformità ai requisiti di ottenimento di certificati di sicurezza della rete ferroviaria
  • Regolamento (CE) n. 1370/2007 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2007, relativo ai servizi pubblici di trasporto di passeggeri su strada e per ferrovia e che abroga i regolamenti del Consiglio (CEE) n. 1191/69 e (CEE) n. 1107/70
  • Regolamento (CE) n. 653/2007 della Commissione, del 13 giugno 2007, sull’uso di un formato europeo comune per i certificati di sicurezza e i relativi modelli di domanda conformemente all’articolo 10 della direttiva 2004/49/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e sulla validità dei certificati di sicurezza rilasciati nell’ambito della direttiva 2001/14/CE del Parlamento europeo e del Consiglio

 

  • 5_SPECIFICHE TECNICHE INTEROPERABILI:

 

  • STI Energia (ENE TSI)
    Regolamento (UE) n. 1301/2014
  • STI Infrastruttura (INF TSI)
    Regolamento (UE) n. 1299/2014
  • STI Materiale rotabile – Locomotive e materiale rotabile per il trasporto di passeggeri (LOC & PAS TSI)
    Regolamento (UE) n. 1302/2014
  • STI Materiale rotabile – rumore (NOI TSI)
    Regolamento (UE) n. 1304/2014
  • STI Materiale rotabile – carri merci (WAG TSI)
    Regolamento (UE) n. 321/2013
  • STI Sicurezza nelle gallerie ferroviarie (SRT TSI)
    Regolamento (UE) n. 1303/2014
  • STI Controllo-comando e segnalamento (CCS TSI)
    Regolamento (UE) 2016/919
  • STI Persone con disabilità e persone a mobilità ridotta (PRM TSI)
    Regolamento (UE) n. 1300/2014
  • STI Esercizio e gestione del traffico (OPE TSI)
    Regolamento di esecuzione (UE) 2019/773
  • STI Applicazioni telematiche per i passeggeri (TAP TSI)
    Regolamento (UE) n. 454/2011
  • STI Applicazioni telematiche per il trasporto merci (TAF TSI)
    Regolamento (UE) n. 1305/2014

 

NORMATIVA NAZIONALE:

 

1_LEGGI / DECRETI LEGISLATIVI

 

  • Lgs. 14 maggio 2019, n. 57: Attuazione della direttiva 2016/797 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 maggio 2016, relativa all’interoperabilita’ del sistema ferroviario dell’Unione europea (rifusione). (19G00058) (GU Serie Generale n.147 del 25-06-2019)
  • Lgs. 14 maggio 2019, n. 50: Attuazione della direttiva 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 maggio 2016, sulla sicurezza delle ferrovie. (19G00057) (GU Serie Generale n.134 del 10-06-2019)
  • L. 28 settembre 2018, n. 109, convertito con modificazioni dalla Legge 16 novembre 2018, n. 130 (in S.O. n. 55, relativo alla G.U. 19/11/2018, n. 269). Art. 12 sull’istituzione dell’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali (ANSFISA)
  • Lgs. 15 luglio 2015, n. 112: Attuazione della direttiva 2012/34/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 novembre 2012, che istituisce uno spazio ferroviario europeo unico (Rifusione). (15G00126) (GU n.170 del 24-7-2015)
  • Lgs. 30 dicembre 2010, n. 247: Attuazione della direttiva 2007/59/CE relativa alla certificazione dei macchinisti addetti alla guida di locomotori e treni sul sistema ferroviario della Comunità. (11G0013) (GU n.16 del 21-1-2011 – Suppl. Ordinario n. 15)
  • Lgs. 23 dicembre 2010, n. 264: Attuazione della direttiva 2005/47/CE del Consiglio, del 18 luglio 2005, concernente l’accordo tra la Comunità delle ferrovie europee (CER) e la Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF) su taluni aspetti delle condizioni di lavoro dei lavoratori mobili che effettuano servizi di interoperabilità transfrontaliera nel settore ferroviario. (11G0026) (GU n.33 del 10-2-2011)
  • Lgs. 27 gennaio 2010, n. 35: Attuazione della direttiva 2008/68/CE, relativa al trasporto interno di merci pericolose. (10G0049) (GU n.58 del 11-3-2010)
  • Lgs. 10 agosto 2007, n. 162: Attuazione delle direttive 2004/49/CE e 2004/51/CE relative alla sicurezza e allo sviluppo delle ferrovie comunitarie. (GU n.234 del 8-10-2007 – Suppl. Ordinario n. 199). Documento abrogato in data 16/06/2019 dal D.Lgs. 14 maggio 2019, n. 50. Per la versione in vigore al 15/06/2019 clicca qui
  • P.R. 11 luglio 1980, n. 753: Nuove norme in materia di polizia, sicurezza e regolarità dell’esercizio delle ferrovie e di altri servizi di trasporto. (GU n.314 del 15-11-1980 – Suppl. Ordinario)

 

2_DIRETTIVE E DECRETI MINISTERIALI

 

  • Decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti n.191 del 12 aprile 2018. Attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 3, comma 3 della legge n.128 del 9 agosto 2017. Disciplina dell’iscrizione dei rotabili storici e turistici nell’ambito del registro di immatricolazione nazionale, di cui al d.lgs. n.191 dell’8 ottobre 2010.
  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Decreto 5 agosto 2016: Individuazione delle reti ferroviarie rientranti nell’ambito di applicazione del decreto legislativo 15 luglio 2015, n. 112, per le quali sono attribuite alle Regioni le funzioni e i compiti di programmazione e amministrazione. (16A06750) (GU Serie Generale n.216 del 15-9-2016)
  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Decreto 26 giugno 2015: Recepimento della direttiva 2014/106/UE che ha modificato gli allegati tecnici V e VI della direttiva 2008/57/CE relativi rispettivamente alla dichiarazione «CE» di verifica dei sottosistemi che costituiscono il sistema ferroviario dell’unione europea e la procedura di verifica «CE» di tali sottosistemi. (15A05935) (GU n.178 del 3-8-2015)
  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Decreto 26 giugno 2015: Recepimento della direttiva 2014/82/UE che ha modificato gli allegati tecnici II, IV e VI della direttiva 2007/59/CE per quanto riguarda le conoscenze professionali, i requisiti medici e i requisiti in materia di licenze ferroviarie. (15A05934) (GU n.178 del 3-8-2015)
  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Decreto 26 giugno 2015: Recepimento della direttiva 2014/88/UE della Commissione del 9 luglio 2014, che modifica l’allegato I della direttiva 2004/49/CE, per quanto riguarda gli indicatori comuni di sicurezza e i metodi comuni di calcolo dei costi connessi agli incidenti. (15A05626) (GU n.170 del 24-7-2015)
  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Decreto 24 gennaio 2011, n. 19: Regolamento sulle modalità di applicazione in ambito ferroviario, del decreto 15 luglio 2003, n. 388, ai sensi dell’articolo 45, comma 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. (11G0057) (GU n.58 del 11-3-2011)
  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Decreto 3 gennaio 2011: Autorizzazione alla circolazione nazionale dei vagoni cisterna adibiti al trasporto di merci pericolose della classe 2 del RID e armonizzazione dei decreti 12 settembre 1925 e 22 luglio 1930, con l’Allegato II «Trasporto per Ferrovia» del decreto legislativo 27 gennaio 2010, n. 35, di attuazione della direttiva 2008/68/CE relativa al trasporto interno di merci pericolose. (11A04927) (GU n.86 del 14-4-2011)
  • Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Prot. 0000813 del 29/10/2010
  • Direttiva del Ministro dei Trasporti (DM 81/T del 19/03/2008) sulla sicurezza ferroviaria
  • Direttiva del Ministro dei Trasporti Prot. 44725/2006-DIV5 del 20/10/2006 (Direttiva sulla sicurezza ferroviaria)
  • Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Prot. 13/2006/DIV-5 del 09/03/2006 (Direttiva sulla sicurezza ferroviaria)
  • Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Decreto 28 ottobre 2005: Sicurezza nelle gallerie ferroviarie. (GU n.83 del 8-4-2006 – Suppl. Ordinario n. 89)

 

ATTI EMANATI DA ANSF / ANSFISA:

 

1_DECRETI

 

Modifica al punto 4.4.5 “Comando del freno di stazionamento” dell’allegato 1a al Documento Nazionale di Riferimento “Norme tecniche nazionali in materia di sottosistemi costituenti i veicoli ferroviari relative alla autorizzazione di messa in servizio dei veicoli” adottato con il decreto ANSF N. 1/2016.

Decreto direttoriale per la determinazione degli importi dei proventi derivanti dall’esercizio delle attività dirette di servizio con riferimento al rilascio dei certificati di sicurezza unici di cui all’art. 9 del DLgs 50/2019 e dell’autorizzazione di immissione sul mercato dei veicoli e dell’autorizzazione dei tipi di veicoli di cui all’art. 21 e art.24 del DLgs 57/2019.

  • Decreto ANSF n.2/2019 Attribuzione temporanea delle funzioni di Organismo Indipendente Ferroviario (OIF) di cui all’art. 3, lettera rr), del decreto legislativo 14 maggio 2019 n. 50, di recepimento della Direttiva CE 2016/798 del Parlamento Europeo e del Consiglio dell’11/05/2016 sulla sicurezza delle ferrovie (rifusione).
  • Decreto ANSF n.1 2016 del 13 dicembre 2016

Riordino normativo, standard tecnico, sottosistemi materiale rotabile e controllo-comando e segnalamento di bordo. Norme tecniche nazionali in materia di sottosistemi costituenti i veicoli ferroviari relative alla autorizzazione di messa in servizio dei veicoli.

Condizioni di ammissione al trasporto combinato ferroviario dei contenitori e delle unità di carico intermodali e relative attribuzioni di competenze in ambito nazionale.

Aggiornamento normativo, standard tecnico sottosistema materiale rotabile. Norme tecniche nazionali in materia di progettazione, installazione, validazione e manutenzione di sistemi di rilevazione ed estinzione incendi destinati ai veicoli ferroviari.

Riordino normativo, standard tecnico, sottosistema materiale rotabile. Locomotive da manovra il cui impiego è limitato nell’ambito delle località di servizio del Sistema Ferroviario Italiano.

Riconoscimento in qualità di Centro di Formazione della società Italcertifer S.p.A., con sede in largo Fratelli Alinari 4 – 50123 Firenze.

Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società BUREAU VERITAS ITALIA S.p.A., con sede legale in via Miramare 15 – 20126 Milano e sede operativa in via Paolo Imperiale, 4/1 – Edificio Caffa – Darsena di Genova – 16126 Genova.

Rinnovo del riconoscimento come Centro di Formazione della Società SERFORM Sagi con sede in Corso San Gottardo, 99-6830 Chiasso (CH).

Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società Italcertifer S.p.A. con sede legale in Largo F.lli Alinari, 4 – 50123 Firenze.

Riconoscimento in qualità di Centro di formazione della Società Athena S.r.l. con sede in viale Formisano, 46 – 80046 San Giorgio a Cremano (NA).

Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società Italcertifer S.p.A.

Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società Bureau Veritas Italia S.p.A.

Estensione del Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società STEAMCERT S.r.l. con sede legale in Via Giuseppe Impastato, 1 – 56122 PISA

Emanazione delle “Attribuzioni in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria”, del “Regolamento per la circolazione ferroviaria” e delle “Norme per la qualificazione del personale impiegato nelle attività di sicurezza della circolazione ferroviaria”.

Determinazione degli importi dei proventi derivanti dall’esercizio delle attività dirette di servizio con riferimento alla tenuta del registro nazionale dei rotabili di cui all’art.6 del dlvo n.162/2007.

Determinazione degli importi dei proventi derivanti dall’esercizio delle attività dirette di servizio con riferimento alla autorizzazione alla messa in servizio dei veicoli conformi ad un tipo autorizzato o riconosciuto. RESTA IN VIGORE SOLO PER LE ATTIVITÀ E LE AUTORIZZAZIONI NON PREVISTE DAL DECRETO ANSF PROT. 9120 DEL 15/06/2020.

Riconoscimento in qualità di Centro di formazione della Società SERFORM Sagl con sede in via Dunant 1/A – 6830 Chiasso (CH)

  • Decreto ANSF n.10/2011 del 07 Novembre 2011 – Riconoscimento in qualità di Centro di formazione della Società Training S.r.l. con sede in via Sommacampagna, 61 – 37137 Verona
  • Decreto ANSF n.9/2011 del 21 Ottobre 2011 – Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società Steamcert s.r.l.
  • Decreto ANSF n.8/2011 del 15 Settembre 2011 – Concernente il rilascio delle licenze dei macchinisti addetti alla guida di locomotori e treni sul sistema ferroviario dell’Unione Europea
  • Decreto ANSF n.7/2011 del 21 Giugno 2011 – Determinazione degli importi derivati dall’esercizio delle attività dirette di servizio con riferimento al riconoscimento degli organismi derivati. Verificatori indipendenti di sicurezza(VIS) e centri di formazione(CDF).
  • Decreto ANSF n.6/2011 del 1 Aprile 2011 – Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società Isarail S.p.A.
  • Decreto ANSF n.5/2011 del 31 Marzo 2011 – L’Agenzia, nell’ambito del proprio mandato istituzionale, sottopone a tariffe le autorizzazioni alla messa in servizio del materiale rotabile, graduando gli importi secondo gli oneri sopportati dalla stessa Agenzia per i relativi processi. Resta in vigore solo per le attività e le autorizzazioni non previste dal Decreto ANSF prot. 9102 del 15/06/2020.
  • Decreto ANSF n.4/2011 del 28 marzo 2011 – “Norme per la qualificazione del Responsabile del Sistema di Gestione della Sicurezza e modifiche al Decreto n. 1/2009 del 6 aprile 2009 del Direttore dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie”.
  • Decreto ANSF n.3/2011 del 2 Marzo 2011 – Modifiche al Regolamento sui Segnali concernenti l’utilizzo dei fanali portatili di tipo “svizzero” per la segnalazione della coda dei treni. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n.2 /2011 del 23 Febbraio 2011 – Aggiornamento del Decreto n. 1/2009 del 6 aprile 2009 concernente l’eliminazione dall’Allegato B delle circolari normative risultate già recepite nei Testi Normativi e di quelle relative a contesti organizzativi e tecnologici superati. Abrogato dal decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012.
  • Decreto ANSF n.1/2011 del 9 febbraio 2011 – Trasferimento della Titolarità della qualifica di VIS-Verificatore Indipendente di Sicurezza – dalla Soc. Symacontech S.p.A. alla Soc. ISARail S.p.A.
  • Decreto ANSF n. 16/2010 del 22 dicembre 2010 – “Riordino delle norme di esercizio che regolamentano i regimi di esecuzione dei lavori all’infrastruttura ferroviaria e delle attività di vigilanza e di controllo della stessa”. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 15/2010 del 13 dicembre 2010 – “Riordino normativo. Norme per l’ammissione tecnica e per la circolazione dei mezzi d’opera”. Il comma 3 dell’articolo 2 è abrogato dal decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012 ai sensi del quale, inoltre, il comma 2 dell’articolo 2 e l’allegato N.2 del decreto non sono più di competenza dell’Agenzia ma fanno parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari  possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 13/2010 del19 novembre 2010 – “Modifiche alla disposizione di RFI n. 31 del 25/10/2002 “Chiavi di manovra nei PdS delle linee esercitate con SCC”. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 12/2010, del 16 novembre 2010 – Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società RINA Services S.p.A.
  • Decreto ANSF n. 11/2010, dell’11 novembre 2010 – Modifiche alle norme di esercizio per l’adozione delle limitazioni previste dalla direttiva n. 2/dir/2010 del 9 novembre 2010. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 10/2010 del 27/07/2010 “Trasporto di merci pericolose: eliminazione dai Testi Normativi di norme contenute nella legislazione vigente”. (Aggiornamento ISM) – (Aggiornamento NCR-IPCL) – (Aggiornamento NCR-NPTMP) – (Aggiornamento ISPAT) – 
  • Decreto ANSF n. 9/2010 del 26/07/2010 “Riconoscimento in qualità di Verificatore Indipendente di Sicurezza della Società Symacontech S.p.A.”
  • Decreto ANSF n. 8/2010 del 12 luglio 2010 “Aggiornamento del decreto n. 1/2009 del 6 aprile 2009 concernente la revisione dell’Allegato B per tener conto delle circolari normative risultate già abrogate alla data di emissione del decreto n. 1/2009”. Abrogato dal decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012.
  • Decreto ANSF n. 7/2010 del 12 luglio 2010 “Norme sperimentali per la notifica delle prescrizioni di movimento con comunicazioni verbali registrate su determinati tratti di linea e per determinati servizi”. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 6/2010 del 12 luglio 2010 “Modifiche alle Norme per la Verifica Tecnica dei Veicoli concernenti l’effettuazione della visita completa di origine dei treni di merci pericolose”. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, &il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 5/2010 del 25 maggio 2010 “Modifiche all’Istruzione per il servizio del personale di condotta delle locomotive e all’Istruzione per il servizio del personale di accompagnamento dei treni concernenti la disciplina dell’accesso alle cabine di guida dei rotabili”. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 4/2010 del 10 maggio 2010 “Modifiche alla Prefazione Generale all’Orario di Servizio e all’Istruzione per il Servizio dei Manovratori concernenti la notifica delle variazioni alle caratteristiche tecnico-funzionali dell’infrastruttura ferroviaria e la numerazione dei treni”. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 3/2010 del 24 febbraio 2010 (Condizioni di ammissione al trasporto combinato ferroviario dei contenitori e delle unità di carico intermodali e relative attribuzioni di competenze in ambito nazionale)
  • Decreto ANSF n. 2/2010 del 24 febbraio 2010 (Integrazione e modifica alle norme che regolano lo svolgimento delle manovre). Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF n. 1/2010 del 3 febbraio 2010 “Determinazione degli importi dei proventi derivanti dall’esercizio delle attività dirette di servizio con riferimento alle certificazioni di sicurezza di cui all’art. 14 del DLvo n. 162/2007”. Annullato e sostituito dal Decreto ANSF prot. 9102 del 15/06/2020.
  • Decreto ANSF Prot. n° 14/2009 del 10 dicembre 2009 – Emanazione delle Norme per il riconoscimento degli Istruttori e degli Esaminatori del personale che svolge attività di sicurezza e conseguenti modifiche alle norme vigenti.
  • Decreto ANSF Prot. n° 13/2009 del 27 novembre 2009 – Modifiche alle norme di esercizio conseguenti alla realizzazione dei Posti di Esodo e all’adozione di nuove funzioni sulle linee AV/AC attrezzate con ERTMS/ETCS L2 senza segnali fissi luminosi. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione
  • Decreto ANSF Prot. n° 12/2009 del 26 novembre 2009 – Modifiche alle norme di esercizio per l’adozione delle ulteriori limitazioni previste dalla direttiva n. 1/dir/2009 del 3 giugno 2009. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n° 11/2009 del 4 novembre 2009 – Norme per l’esercizio commerciale della linea AC/AV Torino – Milano attrezzata con ERTMS/ETCS senza segnali fissi luminosi. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n°10/2009 del 28 ottobre 2009 – Norme per la predisposizione e l’emissione dei Piani Annuali della Sicurezza
  • Decreto ANSF Prot. n°9/2009 del 15 settembre 2009 – Emissione, assegnazione e utilizzo del Documento di Accesso di cui all’art. 5, comma 8, del D.Lgs. n. 162/2007
  • Decreto ANSF Prot. n° 8/2009 del 8 agosto 2009 – Norme per il pre-esercizio della tratta AC/AV Novara – Milano della linea Torino – Milano, nonché alcune modifiche e integrazioni sperimentali alle norme in vigore sulla tratta AC/AV in esercizio Torino – Novara. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n° 7/2009 del 23 luglio 2009 – Norme sperimentali per la circolazione dei treni sulla linea AV/AC Milano-Bologna con il sottosistema di bordo nello stato di isolato. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n° 6/2009, del 16 Giugno 2009 – Modifiche alle norme di esercizio per la circolazione dei treni non protetti dai sistemi SCMT o SSC. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n° 5/2009, del 28 Maggio 2009 – Modifiche alla prefazione generale all’orario di servizio (PGOS) e all’istruzione per il servizio del personale di accompagnamento dei treni (ISPAT) riguardante i treni con comando e controllo porte in cabina di guida. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n° 4/2009, del 19 Maggio 2009 – Ulteriori modifiche sperimentali alle norme di esercizio concernenti il Sistema di Controllo della Marcia dei Treni e il Sistema di Supporto alla Condotta dei treni. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n° 3/2009, del 18 Maggio 2009 – Indicazione di indebita occupazione dei cbd di stazione. Modifiche all’Istruzione per il Servizio dei Deviatori e alle Istruzioni per l’Esercizio degli Apparati Centrali – Libro III, Sezione 3a e 5a. Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n° 2/2009 , del 24 Aprile 2009 – Modifiche sperimentali alle norme di esercizio concernenti il Sistema di Controllo della Marcia dei Treni (SCMT) e il Sistema di Supporto alla Condotta dei treni (SSC). Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.
  • Decreto ANSF Prot. n° 1/2009 , del 06 Aprile 2009 Attribuzioni in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria. Abrogato dal decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012.
  • Decreto ANSF Prot. n° 1/2008, del 9 Dicembre 2008 (Decreto attivazione AV/AC Bologna-Milano). Ai sensi del decreto ANSF Prot. n° 4/2012 del 9 Agosto 2012, il decreto non è più di competenza dell’Agenzia ma fa parte del Sistema di riferimento sulla base del quale gli operatori ferroviari possono elaborare ed emanare le proprie disposizioni e prescrizioni in materia di sicurezza della circolazione.

 

2_DIRETTIVE ANSF 2008-2012

 

 

3_DIRETTIVE E RACCOMANDAZIONI DI CUI ALL’ART. 16 COMMA 2 LETTERA Z) DEL D.LGS. 50/2019

 

DIRETTIVE:

 

RACCOMANDAZIONI:

4_LINEE GUIDA IN VIGORE

  • Linee guida per il rilascio delle autorizzazioni relative a veicoli, tipi di veicolo, sottosistemi strutturali e applicazioni generiche – Rev. 1 del 24/07/2020: Nota di emanazioneLinee guidaAllegati
  • Linee guida per la certificazione delle Aziende che operano nel settore della saldatura dei veicoli ferroviari o parti di essi in conformità alle norme della serie UNI EN 15085 – Rev. 01 del 26/06/2019: Nota di emanazioneLinee guida
  • Indicazioni per il rilascio del Certificato di Sicurezza Unico (Single Safety Certificate – SSC) nell’area di esercizio Italia ai sensi del regolamento di esecuzione (UE) 2018/763 relativo alle modalità per il rilascio dei SSC alle imprese ferroviarie a norma della direttiva (UE) 2016/798: IndicazioniAllegatoAppendici
  • Linee guida per qualificazione e la certificazione del personale addetto ai Controlli non Distruttivi (CND) nella manutenzione ferroviaria – Rev. 01 del 12/09/2018: Nota di emanazioneLinee guida
  • Guideline for CCS Authorisation on Rail Freight Corridors – Vers. 2.0 del 21/12/2016: Linee guida
  • Linee guida per l’attestazione dei Soggetti Responsabili della Manutenzione dei veicoli ferroviari (ad esclusione dei carri merci) – Rev.01 del 16/10/2015: Nota di emanazioneLinee guida
  • Linee guida per l’applicazione delle norme per la qualificazione del personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria – Rev. 00 del 30/01/2013: Linee guida
  • Linee guida per il riconoscimento dei centri di formazione – Rev. 00 del 27/10/2010: Linee guida

5_NOTE DI INTERESSE GENERALE

(ULTIMI 10 ANNI: DAL 2012 / le precedenti  e altri Atti emanati dall’Agenzia, V. sul sito ANSFISA)

6_PROVVEDIMENTI AD IMPATTO NORMATIVO

(dal 2016 / per precedenti V. sito ANSFISA) 

  • Nota ANSFISA protocollo n° 0024676/2021
    “Incidenti e inconvenienti a carri merci dotati di suole dei freni denominate “LL” in materiale composito di tipo organico (IB116*).
    Adozione di misure preventive d’urgenza di cui all’art.7, comma 3, lettera c) del Dlgs 50/2019 (art.8, comma 3, lettera c) Direttiva UE 798/16)”
  • Nota ANSFISA protocollo n° 0023322/2021
    “Conversione e migrazione delle abilitazioni e dei titoli rilasciati al personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria in applicazione di norme previgenti a quelle oggi in vigore e presentazione delle istanze di riconoscimento al ruolo di istruttore ed esaminatore – Proroga scadenze”
  • Nota ANSFISA protocollo n° 0000537/2020
    “LEGGE 27 novembre 2020, n. 159. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, recante misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020”
  • Nota ANSF protocollo n° 0007185/2020
    “Legge 24 aprile 2020, n. 27 di conversione del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” e Decreto Legge 8 aprile 2020, n. 23 “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali”: ulteriori impatto sulle attività dell’ANSF e degli operatori ferroviari
  • Nota ANSF protocollo n° 0005405/2020
    “Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”: impatto sulle attività dell’ANSF e degli operatori ferroviari
  • Nota ANSF protocollo n° 0004705/2020

“Emergenza COVID-19 – Possibilità di erogare la formazione teorica al personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria in modalità Webinar”

“Riconoscimento degli istruttori e degli esaminatori – DECRETO dell’Agenzia n.14/2009 – Programmazione delle sessioni di esame per l’anno 2019”.

  • 26/01/2018 – Pubblicata la Nota ANSF 001849/2018 del 26/01/2018 relativa a “Chiarimenti su presentazione istanze RIN”.
  • 27/09/17 – Nota ANSF protocollo n° 010343/2017 “Riconoscimento degli istruttori e degli esaminatori per l’attività di sicurezza “Preparazione dei treni” PDT e “Accompagnamento dei treni” ADT di cui alla nota protocollo ANSF 000196/2017 del 10/1/2017″.
  • 27/09/17 – Nota ANSF protocollo n° 010338/2017 “Modifiche alle norme nazionali, indicazioni e chiarimenti per l’invio a visita medica e per la certificazione dei requisiti. – Applicazione della nota ANSF 196/2017 del 10/01/2017 – “Attuazione dei punti 4.6 e 4.7 della Specifica Tecnica di Interoperabilità Esercizio e Gestione del traffico emanata in allegato alla decisione 2012/757/UE e modificata dal Regolamento (UE) 2015/995 della Commissione dell’8 giugno 2015. Adozione dei principi introdotti dalla Specifica Tecnica di Interoperabilità Esercizio anche nelle norme nazionali”.
  • 26/07/17 – Nota ANSF protocollo n° 008472/2017 “Adempimenti Decreto ANSF n° 01/2016 – Notifica processi di adeguamento dei veicoli esistenti ai requisiti di cui alle Disposizioni RFI n. 1/2003 e n. 30/2007 – Chiarimenti”
  • 21/07/17 – Nota ANSF protocollo n° 008267/2017 ”Migrazione dal sistema in vigore sulle linee di cui al D.M. 5 agosto 2016 fino al 15 settembre 2016, alle “Norme per la qualificazione del personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria” emanate dall’Agenzia con Decreto ANSF n.4/2012 del 9 agosto 2012.
  • 26/4/2017 – Pubblicata la nota ANSF protocollo n° 004554/2017 inerente alle norme del D.P.R. 11 luglio 1980, n° 753, non più applicabili alle ferrovie di cui al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 5 agosto 2016, con particolare riferimento alle norme riguardanti le distanze tra manufatti e linee ferroviarie e gli attraversamenti e parallelismi di linee ferroviarie.
  • 4/4/2017 – Pubblicata la nota ANSF protocollo n°  003748/2017 inerente alla necessità che gli operatori ferroviari adottino opportuni provvedimenti tecnico-normativi finalizzati al tempestivo raggiungimento e immobilizzazione dei treni fermi in linea.
  • 27/3/2017 – Pubblicata la Nota ANSF prot. n° 003351/2017 del 27/3/2017 relativa  alla modifica dei tempi di attuazione della “Nota ANSF 000196/2017 del 10/01/2017 – “Attuazione dei punti 4.6 e 4.7 della Specifica Tecnica di Interoperabilità Esercizio e Gestione del traffico emanata in allegato alla decisione 2012/757/UE e modificata dal Regolamento (UE) 2015/995 della Commissione dell’8 giugno 2015. Adozione dei principi introdotti dalla Specifica Tecnica di Interoperabilità Esercizio anche nelle norme nazionali”.
  • 17/2/2017 – Pubblicata la Nota ANSF protocollo n° 001766/2017 inerente alle tipologie di movimenti ammesse, ai sensi delle vigenti normative, nel sistema ferroviario italiano (inclusi scali merci, terminal intermodali, porti e interporti facentine parte).
  • 10/01/2017 – Pubblicata la Nota ANSF prot n° 000196/2017 del 10/01/2017 relativa all'”Attuazione dei punti 4.6 e 4.7 della Specifica Tecnica di Interoperabilità Esercizio e Gestione del traffico emanata in allegato alla decisione 2012/757/UE e modificata dal Regolamento (UE) 2015/995 della Commissione dell’8 giugno 2015. Adozione dei principi introdotti dalla Specifica Tecnica di Interoperabilità Esercizio anche alle norme nazionali.
  • 03/10/2016 – Pubblicata la Nota ANSF prot. n° 010196/2016 del 02/10/2016 relativa alle “Licenze dei macchinisti addetti alla guida di locomotori e treni sul sistema ferroviario dell’Unione Europea – decreto legislativo 30 dicembre 2010, n° 247, articolo 27 – Attuazione progressiva e periodo di transizione“.
  • 26/08/2016 – Pubblicata la Nota ANSF prot. n° 009072/2016 del 26/08/2016 relativa alle “Modifica alle modalità di pagamento dei diritti amministrativi e delle imposte di bollo per il rilascio delle Licenze dei macchinisti”.
  • 05/07/2016 – Pubblicata la Nota ANSF 007323/2016 del 05/07/2016 relativa a “Obbligatorietà dati RIN relativi alla Dichiarazione CE di verifica”.
  • 31/03/2016 – Pubblicata la Nota ANSF prot. n° 003701/2016 del 31/03/2016 relativa alle “Modifiche all’utilizzazione di personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria”.

7_RACCOMANDAZIONI DI CUI ALL’ART. 24 DEL D.LGS. 50/2019

ANNO 2020

  • Nota ANSF 00011536/2020 del 24/07/2020con cui, ai sensi dell’articolo 26 comma 2 del decreto legislativo n. 50/2019, l’Agenzia ha disposto in merito alle raccomandazioni di sicurezza emesse dalla DiGIFeMa a seguito della relazione finale d’indagine relativa allo “Svio del treno regionale 3416 di EAV del 06/04/2019 in ingresso nella stazione di Benevento, linea Benevento – Cancello”.
  • Nota ANSF 0008843/2020 del 10/06/2020con cui, ai sensi dell’articolo 26 comma 2 del decreto legislativo n. 50/2019, l’Agenzia ha disposto in merito alle raccomandazioni di sicurezza emesse dalla DiGIFeMa a seguito della relazione finale d’indagine relativa alla “Collisione tra i treni regionali 1665 e 1670 di Trenord del 28.03.2019 presso la stazione di Inverigo, linea Milano Nord Cadorna – Canzo Asso”.
  • Nota ANSF 00008255/2020 del 28/05/2020con cui, ai sensi dell’articolo 26 comma 2 del decreto legislativo n. 50/2019, l’Agenzia ha disposto in merito alle raccomandazioni di sicurezza emesse dalla DiGIFeMa a seguito della relazione finale d’indagine relativa alla “Mancata collisione tra autoveicolo e treno 7210 in corrispondenza del PL km 15+977 della Linea Ciampino – Velletri, in data 24/05/2019”.
  • Nota ANSF 0005568/2020 del 27/03/2020con cui, ai sensi dell’articolo 26 comma 2 del decreto legislativo n. 50/2019, l’Agenzia ha disposto in merito alle raccomandazioni di sicurezza emesse dalla DiGIFeMa a seguito della relazione finale d’indagine relativa allo “Svio del treno Mercitalia Rail 63887 del 02/07/2018 sulla linea Ferrara-Portomaggiore”.

ANNO 2019

  • Nota ANSF 00025444/2019 del 23/12/2019con cui, ai sensi dell’articolo 26 comma 2 del decreto legislativo n. 50/2019, l’Agenzia ha disposto in merito alle raccomandazioni di sicurezza emesse dalla DiGIFeMa a seguito delle relazioni finali d’indagine relativa a:
  • Incendio occorso il 17 ottobre 2018 presso la località di Lomello (tratta Mede – Torreberetti) della linea ferroviaria Pavia – Alessandria al treno merci 39765
  • Incendio di un locomotore del treno 70427, avvenuto nella stazione di Asti in data 13/10/2017.
  • Nota ANSF 00025443/2019 del 23/12/2019con cui, ai sensi dell’articolo 26 comma 2 del decreto legislativo n. 50/2019, l’Agenzia ha disposto in merito alle raccomandazioni di sicurezza emesse dalla DiGIFeMa a seguito della relazione finale d’indagine relativa a Svio del treno 10452 del 25/01/2018 in prossimità della stazione di Pioltello Limito della linea Milano-Brescia.
  • Nota prot. ANSF 0018368/2019 del 20/09/2019con cui, ai sensi dell’articolo 26 comma 2 del decreto legislativo n. 50/2019, l’Agenzia ha disposto in merito alle raccomandazioni di sicurezza emesse dalla DiGIFeMa a seguito della relazione d’indagine inerente alla collisione avvenuta al passaggio a livello sito al km 12+413 della tratta Rodallo-Caluso in data 23/05/2018 e ad altri eventi similari in corrispondenza di PL.
  • Nota prot. ANSF 0003962/2019 del 27/02/2019di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 4632/DGIFEMA/2018 del 06/11/2018 relativa allo “Svio del treno 3742 avvenuto in data 06/12/2017 sulla tratta P.M. Santomarco-Bivio Pantani della linea Paola-Castiglione Cosentino”.
  • Nota prot. ANSF 0000918/2019 del 17/01/2019di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 5751/DGIFEMA/2018 del 21/12/2018 relativa all’ “Inconveniente di esercizio verificatosi in data 09/11/2017, in località Stazione Firenze Castello linea DD AV Roma-Firenze. Svio del treno ES8510 dell’IF Trenitalia S.p.A. – Materiale Etr600.004”.

ANNO 2018

  • Nota prot. ANSF 0021275/2018 del 13/12/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 2362/DGIFEMA/2018 del 10/06/2018 relative a “Inconveniente di esercizio verificatosi in data 05/06/2017, linea Bari-Lecce. Errato invio treno IC 603 da Brindisi in direzione Squinzano su binario dispari con treno R 12582 fermo al segnale di partenza di Tuturano”.
  • Nota prot. ANSF 0018132/2018 del 30/10/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 3845/DGIFEMA/2018 del 24/09/2018 relativa a “Inconveniente avvenuto in data 06/07/2017 Linea Torino-Modane. Fuga di un mezzo d’opera durante una interruzione tecnica da Bardonecchia a PC Terres Froides”.
  • Nota prot. ANSF 0018129/2018 del 30/10/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 3998/DGIFEMA/2018 del 1/10/2018 relativa a “Deragliamento di un carro del treno 43631 avvenuto durante la fase di ricovero del materiale nell’impianto di Novara Boschetto in data 25/09/2017”.
  • Nota prot. ANSF 0013567/2018 del 10/08/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla Nota prot. 3049/DGIFEMA/2018 del 31/07/2018 all’ “Inconveniente (mancata collisione tra treni) occorso in data 11/09/2017 tra le stazioni di Ceglie Messapica e Francavilla Fontana”.
  • Nota prot. ANSF 0011930/2018 del 17/07/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 2662/DGIFEMA/2018 del 6/7/2018 relativa all’ “Incidente ferroviario occorso in data 13/06/2017 nella tratta Lecce-Galugnano della linea ferroviaria FSE Lecce-Zollino: collisione tra treni”.
  • Nota prot. ANSF 0009349/2018 del 07/06/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 3897/DGIFEMA/2017 del 20/12/2017 relativa alla “Collisione fra treni del 12/07/2016 tra le stazioni di Andria e Corato sulla linea Bari-Barletta di Ferrotramviaria S.p.A.”.
  • Nota prot. ANSF 0005893/2018 del 10/04/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 1176/DGIFEMA/2018 del 26/03/2018 relativa a “Collisione fra carro pianale e carrello motore presso PL Km 10+087 sulla tratta Passirano-Castegnato della linea Brescia-Edolo in data 22/10/2016”.
  • Nota prot. ANSF 0003734/2018 del 27/02/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 428/DGIFEMA/2018 del 30/01/2018 relativa alla “Collisione fra il treno merci n. 48748 di Mercitalia Rail e la locomotiva di manovra Diesel n. 145 1034 di RFI nella stazione di Bivio d’Aurisina (linea Villa Opicina-Venezia) in data 25/04/2017”.
  • Nota prot. ANSF 0003732/2018 del 27/02/2018di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 3835/DGIFEMA/2017 del 18/12/2017 e prot. 1764/DIGIFEMA/2018 del 22/02/2018 relativa alla “Collisione tra mezzi d’opera nella tratta Fortezza-Bressanone della linea Verona-Brennero in data 25/04/2017”.

ANNO 2017

  • Nota prot. ANSF 0001944/2017 del 21/02/2017di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 1776/DGIFEMA/2016 del 25 luglio 2016 relativa all’ “Inconveniente treno n. 3950 del 30/06/2015 di Trenitalia, relazione Cagliari-Olbia, arrestatosi in linea dopo il segnale di partenza della stazione di Borore per la presenza di autobus sulla sede ferroviaria in corrispondenza del PL km 140+487”.

ANNO 2016

  • Nota prot. 2949/DGIFEMA/2016 del 22/12/2016. Relazione finale dell’indagine relativa ad “Distacco di un’anta di una porta del treno n.3171 di Trenitalia durante il transito nella Galleria San Donato (linea Firenze SMN- Figline) – 20.07.2015”.
  • Nota prot. ANSF 0006357/2016 del 10/06/2016di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot. 11243/DGIFEMA/2016 del 24 maggio 2016 relativa agli “Eventi incidentali occorsi dal 01/01/2014 al 31/03/2015 con esiti gravi o mortali, caratterizzati da investimento di persone principalmente in ambito di stazioni o relative pertinenze”.
  • Nota prot. ANSF 0005855/2016 del 26/05/2016di trasmissione delle raccomandazioni di cui alla nota prot.1927/DGIFEMA/2015 del 14 dicembre 2015 relativa all’ “Incidente ferroviario avvenuto il 16/02/2015 nella stazione di Rubiera, con collisione tra il treno regionale 11419 e carri vuoti sviati dal binario raccordo “Terminal Rubiera”.

FERROVIE ISOLATE

1_LEGISLAZIONE NAZIONALE

  • Decreto prot. 347 del 2 agosto 2019, con cui il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti ha provveduto alla individuazione delle reti ferroviarie isolate dal resto del sistema ferroviario che rientrano nell’ambito di applicazione del D.Lgs. 50/2019, con le specificità per esse previste.
  • D. Lgs. 14 maggio 2019, n. 50: Attuazione della direttiva 2016/798 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 maggio 2016, sulla sicurezza delle ferrovie. (19G00057) (GU Serie Generale n.134 del 10-06-2019)
  • D.L. 16 ottobre 2017, n. 148, convertito con modificazioni dalla Legge 4 dicembre 2017, n. 172 (in G.U. 05/12/2017, n. 284). Art. 15-ter sulle reti funzionalmente isolate dal resto del sistema ferroviario

2_PROVVEDIMENTI A IMPATTO NORMATIVO

  • Nota ANSFISA protocollo n° 0023322/2021
    “Conversione e migrazione delle abilitazioni e dei titoli rilasciati al personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria in applicazione di norme previgenti a quelle oggi in vigore e presentazione delle istanze di riconoscimento al ruolo di istruttore ed esaminatore – Proroga scadenze”
  • Nota ANSFISA protocollo n° 0000537/2020
    “LEGGE 27 novembre 2020, n. 159. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, recante misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020”
  • Nota ANSF protocollo n° 0012044/2020
    “Certificato di Idoneità all’Esercizio di cui all’articolo 28 del decreto legislativo 14 maggio 2019 n. 50, chiarimenti in merito all’art 4 comma 2 Decreto ANSF n. 3/2019 del 02/07/2019”
  • Nota ANSF protocollo n° 0007185/2020
    “Legge 24 aprile 2020, n. 27 di conversione del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” e Decreto Legge 8 aprile 2020, n. 23 “Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali”: ulteriori impatto sulle attività dell’ANSF e degli operatori ferroviari”
  • Nota ANSF protocollo n° 0005405/2020
    “Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”: impatto sulle attività dell’ANSF e degli operatori ferroviari”
  • Nota ANSF protocollo n° 0004705/2020

“Emergenza COVID-19 – Possibilità di erogare la formazione teorica al personale impiegato in attività di sicurezza della circolazione ferroviaria in modalità Webinar”

“Norme sui requisiti del Sistema di Gestione della Sicurezza, per l’applicazione dei Common Safety Methods, per il rilascio delle abilitazioni al personale, per il rilascio del certificato di idoneità all’esercizio e sulla supervisione applicabili alle reti funzionalmente isolate dal resto del sistema ferroviario” emanate con Decreto ANSF n°3/2019 del 2/7/2019 – CHIARIMENTI”

  • Nota ANSF protocollo n° 0013666/2019
    “Provvedimenti urgenti in materia di sicurezza dell’esercizio ferroviario applicabili alle reti funzionalmente isolate dal resto del sistema ferroviario nonché ai soggetti che operano su tali reti individuate dal decreto ministeriale di cui all’art. 2, comma 4, del decreto legislativo 14 maggio 2019, n. 50”
Contattaci

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi