hyperloop

Hyperloop, il treno a lievitazione magnetica che viaggia a 1200 km/h

Hyperloop. Il dibattito tra alta velocità e consumo energetico si sta dipanando in una soluzione futuristica che potrebbe presto concretizzarsi in Italia. Elon Musk, il vulcanico imprenditore fondatore di Space X, ha ideato un sistema di trasporto super veloce che prende il nome di Hyperloop, un treno capace di viaggiare ad una velocità di 1.200 km/h. Musk aveva annunciato lo scorso anno l’inaugurazione del primo tunnel sotterraneo in California, dove transitano le capsule super veloci. Gabriele Gresta, imprenditore italiano co-fondatore di Hyperloop TT, ha avviato dei contatti con il governo e alcuni imprenditori italiani per la realizzazione di due tratte ferroviare da circa 150 km l’una.

La struttura di Hyperloop

Hyperloop è costituito da singole capsule spinte da motori a induzione e compressori d’aria situati all’interno di tubi a bassa pressione per minimizzare l’attrito. Le capsule invece si muovono su un cuscino di aria generato attraverso delle aperture nella base. Il sistema di trasporti messo a punto da HyperloopTT prevede quindi di far viaggiare la capsula in carbonio per passeggeri e merci in un tunnel. Il treno super veloce sfrutta una tecnologia a levitazione magnetica passiva, sviluppata in passato dalle forze armate Usa per scopi militari (come la stabilizzazione dei proiettili nei cannoni). HyperloopTT ha ottenuto l’esclusiva mondiale per lo sviluppo di tale tecnologia in applicazioni civili. Il sistema permette al super treno di raggiungere i 1.223 km/h viaggiando in un tubo interrato o appoggiato su piloni, senza quindi consumare suolo.

Hyperloop. Torino Milano in 7 minuti

La possibilità di realizzare un treno super veloce in Italia non è molto lontana dalla realtà. A parlarne è stato il sindaco di Torino Chiara Appendino, la quale chiude le porte in merito alla possibilità della TAV ed apre le porte ad Hyperloop. Ecco le sue parole riportate su Il Sole 24 ore: “Si tratta di una infrastruttura futuristica che collegherà Torino e Milano in una manciata di minuti, creando così le condizioni concrete per una reale macroregione. A questo stiamo già lavorando, in accordo con il sindaco di Milano Sala”.

Le parole di Gresta sui punti di forza di Hyperloop

Gabriele Gresta è stato di recente in Italia in occasione di un investor day a Milano dove ha presentato il progetto a potenziali investitori. In questo incontro hanno partecipato diversi imprenditori italiani che hanno deciso di scommettere sul rivoluzionario sistema di trasporti. La novità più interessante di Hyperloop, spiega Gresta, non è la velocità, bensì l’efficienza energetica. Sfruttando infatti i benefici della lievitazione magnetica passiva, l’energia cinetica sviluppata dalla capsula e dai pannelli fotovoltaici integranti consentono al sistema di produrre più energia rispetto a quella consumata. L’energia in eccesso può essere messa in circolo e rivenduta.

In questo modo il modello di business, secondo le previsioni di Gresta, ottiene un ritorno dell’investimento in 8 anni rispetto ai 100 anni della Tav più efficiente. HyperloopTT potrebbe viaggiare a una media di 600km/h consumando un quarto dell’energia prodotta e richiedendo costi di investimento nettamente inferiori rispetto a una linea ad alta velocità.

La prima tratta operativa negli Emirati arabi

La scommessa imprenditoriale di Hyperloop vede già progetti in fase di realizzazione in tutto il mondo. La prima tratta a essere operativa sarà ad Abu Dhabi, ma si lavora in contemporanea anche in Brasile, Stati Uniti, Francia, Cina, India, Korea, Indonesia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Ucraina e Germania. Per quanto riguarda l’Italia, la possibilità che il progetto possa prendere piede anche in Italia nell’immediato futuro, è piuttosto elevata. HyperloopTT è organizzata in 52 squadre multidisciplinari e vanta collaborazioni con oltre 50 aziende e università. Il quartiere generale si trova a Los Angeles. La società HyperloopTT è stata co-fondata da Bibop Gresta e Dirk Ahlborn nel 2013.

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi