AIAFF

Accompagnamento dei treni - capotreno articolo Aiaff

Il Capotreno: attività, competenze e formazione

Chi è il capotreno

Il mitico e storico “Capotreno” è una delle mansioni facente parte delle attività di sicurezza per la circolazione dei treni.
La sua preparazione professionale è delineata dalla normativa vigente in materia di sicurezza della circolazione ferroviaria e, recentemente anche dalla Comunità Europea attraverso i Regolamenti Europei (Specifiche Tecniche d’Interoperabilità) dove viene definito nella mansione di Accompagnamento del Treno (ADT) ( REGOLAMENTO (UE) 2015/995 DELLA COMMISSIONE dell’8 giugno 2015 recante modifica della decisione 2012/757/UE relativa alla specifica tecnica di interoperabilità concernente il sottosistema «Esercizio e gestione del traffico» del sistema ferroviario nell’Unione europea).

Competenze specifiche

Come tutte le attività regolate dalle norme di sicurezza ferroviaria anche il Capotreno per svolgere le sue funzioni deve:
• Avere una approfondita formazione professionale obbligatoria (sia iniziale che periodica);
• Sottoporsi regolarmente a controlli psicologico/sanitari .
Formazione e aggiornamento continui sono quindi fondamentali per questa figura professionale che deve saper affiancare ad una solida preparazione anche una buona predisposizione alle relazioni interpersonali.

“Lavorare come Capotreno a contatto con le persone è un’occasione per vivere una moltitudine di esperienze, a volte anche divertenti. Ogni capotreno potrebbe scrivere un libro raccontando tutte le situazioni che ha vissuto.”

Una figura multitasking

Il Capotreno all’inizio e al termine di ogni viaggio rileva e riferisce le consegne ai colleghi, compila e conserva i documenti di viaggio. Comunica con la sala operativa, conosce le apparecchiature e le procedure di messaggistica previste per trasmettere in modo efficace le informazioni relative alla circolazione. Pertanto, è in grado di identificare sia le parti che costituiscono l’infrastruttura ferroviaria, le linee, le località di servizio, i binari, i posti d’esodo, che le caratteristiche dei veicoli e le disposizioni di utilizzo.

Attività principali del Capotreno

Il capotreno svolge molte funzioni e per questo deve avere un approccio multitasking. In sintesi il capotreno:
– Collabora con il Macchinista, con il quale è in costante collegamento, e le altre figure di sicurezza della circolazione ferroviaria, sovraintendendo alle varie fasi propedeutiche alla partenza del treno ivi compresa quella del servizio viaggiatori;
– Vigila e ha la responsabilità del convoglio relativamente ai veicoli e al servizio viaggiatori, intervenendo in certi casi anche sul materiale rotabile effettuando la prova freno, nei casi previsti dai regolamenti e dalle normative, determinandone l’arresto;
– Svolge, sul treno, la funzione di pubblico ufficiale con l’autorevolezza e la responsabilità che gli compete (Il «pubblico ufficiale» è, per il diritto italiano, colui che esercita una funzione pubblica legislativa, giudiziaria o amministrativa.);
– Esegue le operazioni necessarie a garantire la sicurezza di utenti, clienti, lavoratori interessati e terzi in funzione delle caratteristiche, del servizio svolto e delle altre condizioni di esercizio dei treni per il servizio viaggiatori, in taluni treni merci e per treni del trasporto combinato accompagnato;
– Garantisce la salita e la discesa dal treno in condizioni di sicurezza dei viaggiatori, li accoglie a bordo del treno, se ne prende cura, interpretandone le necessità e assicurando un buon servizio, anche rispetto ai bisogni accessori (coincidenze con altri treni, notizie sulla circolazione ferroviaria), prestando assistenza e fornendo informazioni alla clientela.
– Gestisce le varie situazioni di emergenza con professionalità, garantendo l’incolumità dei viaggiatori e in certi casi Coordinando l’evacuazione e l’abbandono del treno;
– È il diretto responsabile del servizio viaggiatori con competenze anche sul primo soccorso in caso di malore e in questi casi deve saper gestire al meglio la situazione critica. In tal senso gli viene fornita una formazione di primo soccorso.
– Emette e controlla i biglietti, utilizzando i sistemi informatici all’avanguardia;
– Coordina l’equipaggio di bordo, controlla la regolarità del servizio viaggiatori e quella dei servizi svolti da terzi a bordo del treno (come ristoro o pulizia) nell’ambito delle rispettive responsabilità. Garantisce che il treno parta in orario, apre e chiude le porte, monitora le cause dei ritardi.

“Un buon Capotreno deve sempre tenere in mente che bisogna essere sempre flessibili e pronti di fronte alle criticità per risolverle e per aiutare i viaggiatori e i colleghi”

Il Capotreno veste la divisa e rappresenta la Società per cui lavora

Per lavorare come Capotreno è necessario essere una persona estroversa ed espansiva che sa relazionarsi con gli altri. Occorre essere dotati di un forte spirito collaborativo. Chi aspira a svolgere questa professione deve essere una persona precisa e affidabile.
Il capotreno rappresenta la Società per cui lavora. Pertanto, deve mantenere compostezza, prestare attenzione al dettaglio, essere in grado di portare a termine scrupolosamente i propri compiti.
Deve saper riconosce subito i problemi a bordo del treno, usare la logica e il ragionamento per individuare le possibili soluzioni.

Caratteristiche Fondamentali

Il capotreno viene a contatto con i viaggiatori anche di altre nazionalità ed in questi casi è richiesta una conoscenza delle lingue straniere.
L’attività che svolge può essere alle dipendenze di aziende di trasporto ferroviario pubbliche (nazionali e regionali) o private sia sulle linee tradizionali che sulle linee di Alta Velocità.
La sua preparazione professionale comprende la conoscenza delle principali norme per la sicurezza della circolazione ferroviaria, in taluni casi è chiamato in cabina di guida per collaborare con il Macchinista

Desideri diventare capotreno?

Scopri il nostro corso corso online per Accompagnamento dei Treni (ADT) – capotreno

Autore
Gaetano Brancato - Docente Aiaff

Brancato Gaetano

Esperienza pluriennale nell’organizzazione, gestione ed erogazione di formazione finalizzata al rilascio delle abilitazioni ferroviarie. Presidente in varie commissioni per il rilascio delle abilitazioni ferroviarie. Esperienza nella definizione di processi e piani formativi. Esperienza nello Start Up di Imprese Ferroviarie – Rilascio Certificato di Sicurezza. Predisposizione Procedure SGS – Redazione di Disposizioni e Prescrizioni e gestione dei Manuali di Mestiere di riferimento delle Imprese Ferroviarie e del Gestore Infrastruttura. ATTESTATO DI RICONOSCIMENTO N° 04304/ANSF Rilasciato ai sensi del decreto ANSF n°14/2009 del 10/12/2009 valido dal 22/10/2019 al 21/10/2024 (Struttura richiedente: Accademia Italiana di Alta Formazione Ferroviaria S.r.l.)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi