LA CULTURA DELLA SICUREZZA – Percezione del rischio e fattore umano, conoscenza e gestione delle emozioni per costruire un network positivo in ambito sicurezza.

LA CULTURA DELLA SICUREZZA – Percezione del rischio e fattore umano, conoscenza e gestione delle emozioni per costruire un network positivo in ambito sicurezza.

Free
la cultura della sicurezza

INFORMAZIONI SUL CORSO

Il corso “La cultura della Sicurezza” Percezione del rischio e fattore umano, conoscenza e gestione delle emozioni per costruire un network positivo in ambito sicurezza è un percorso di formazione tecnica completo, finalizzato a far acquisire le conoscenze sulle proprie modalità di affrontare il rischio (percezione del rischio e comportamento) e la consapevolezza delle proprie reazioni emotive per poterle gestire.

Obiettivi:

  • sviluppare le capacità di leggere situazioni di near miss e adottare comportamenti idonei a prevenire infortuni personali o gestire situazioni critiche;
  • la capacità di adottare strategie di coping per evitare comportamenti disfunzionali;
  • ampliare il proprio networking professionale con accenni alle attività manutenzione programmata e correttiva e sulla messa in esercizio dei rotabili ferroviari;

In più, il corso mira ad ampliare la conoscenza degli strumenti cognitivi e operativi per:

  • riconoscere situazioni critiche;
  • leggere i problemi da diverse prospettive;
  • mantenere un livello d’attenzione costante e fronteggiare eventuali aggressioni.
  • Sicurezza aspetti normativi (normativa dello stress lavoro correlato- ruolo dello Psicologo per assicurare la sicurezza fisica e mentale dei lavoratori);
  • La prevenzione (osservare per prevenire – valori e priorità individuali, il linguaggio stili di comunicazione  comportamenti appropriati e da evitare);
  • L’ottica psicologica (il ruolo dello psicologo – la comunicazione in situazioni d’emergenza, tecniche di prevenzione di sensi di colpa e di gestione dell’ansia);
  • Strategie di coping (per prevenire gli errori e gli infortuni personale o causare pericolo per gli altri);
  • Orientamento alla calma per una vigilanza consapevole (lettura del linguaggio del corpo, la respirazione e il training autogeno);
  • Monitoraggio dell’ effetto ottenuto e delle fantasie emerse;
  • Test finale di verifica.
Il corso si rivolge ai privati, in particolare a:
  • istruttori delle attività di sicurezza;
  • personale viaggiante e di macchina;
  • responsabili Sale operative;
  • responsabili unità produttive del Gestore Infrastruttura;
  • dirigenti movimento;
  • DCO;
  • capi Squadra / preposti della manutenzione infrastruttura e delle Officine della manutenzione dei veicoli;
  • direttori Lavori;
  • coordinatori Progettazione e Esecuzione Lavori;
  • RSPP;
  • ASPP.

Sede:

AIAFF – Accademia Italiana Alta Formazione Ferroviaria;

Roma, Via Abruzzi 3.

Metodologia e struttura del corso:

  • Durata. 24 ORE (tre giornate) percorso completo / 16 ore (due giornate).
  • Tipologia. Il corso viene erogato tramite formazione frontale in aula con teoria, video didattici ed esercitazioni. In più non mancheranno analisi di casi critici e relativi comportamenti adottati training autogeno per personale di bordo.
  • Docenza. A cura di Psicologa Psicoterapeuta, esperta in contesti operativi ferroviari.

Attestato:

Al termine del percorso formativo è previsto il rilascio dell’Attestato di Partecipazione.

Info e Costi:

Compilare il modulo contatti per richiedere informazioni.

MODULO RICHIESTA INFORMAZIONI

Nome *

Cognome*

Email *

Recapito Telefonico *

Corso*

Messaggio

Nome Azienda / Istrutture*

Referente

Email *

Recapito Telefonico*

Settore attività

N° partecipanti da formare

Corso*

Messaggio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi